La Gargoyle in poco meno di cinque anni ha saputo offrire ai suoi lettori decine di moderni romanzi horror dei migliori autori anglosassoni, romanzi caduti nell’oblio e sconosciuti come Varney il vampiro, di autori italiani e saggi interessanti come questo Peter & Chris. I Dioscuri della notte (2010) scritto a quattro mani da Franco Pezzini e Angelica Tintori.

Di Pezzini e Tintori abbiamo potuto già apprezzare loro precedente saggio: The Dark Screen, pubblicato sempre dalla Gargoyle.

Per quanti amano la narrativa horror e i film appare ovvio che i nomi del titolo Peter & Chris si riferiscono ai più noti e amati attori che tanti film horror hanno interpretato: Peter Cushing e Christopher Lee.

In merito a questo volume riportiamo quanto ha scritto chi ha avuto l’idea di questo saggio e ha dato una spinta fondamentale al progetto, cioè Paolo De Crescenzo, Direttore editoriale della Gargoyle: 

<<Nell’imminenza dell’uscita di un nuovo libro Gargoyle, ve ne diamo ovviamente notizia da queste colonne, cercando di metterne in luce i punti di forza e adoperandoci per quanto possiamo per incuriosirvi e motivarvi alla relativa lettura. Stavolta – e non l’ho mai fatto con i 51 titoli che hanno preceduto ‘I Dioscuri della notte’ – mi prendo la libertà di intervenire a titolo personale, non solo in veste di editore ma soprattutto in quella di ‘colpevole’ del libro in questione, per raccomandarvene di tutto cuore l’acquisto.

Gli appassionati di horror, di cinema e di buona letteratura difficilmente troveranno sul mercato – almeno su quello italiano – un saggio capace di attrarli, intrattenerli e divertirli con altrettanta efficacia. Franco Pezzini e Angelica Tintori, di cui diversi tra voi hanno già avuto modo di apprezzare ‘The Dark Screen’, sono una coppia di autori e affabulatori eccezionali e costituiscono un mix di competenza, capacità di ricerca e abilità comunicativa davvero unico nel nostro panorama letterario. Peter Cushing e Christopher Lee sono la coppia di attori più amati del cinema horror, veri e propri miti la cui popolarità cresce col trascorrere del tempo; le loro figure, e ho avuto già modo di dichiararlo in alcune interviste e in un paio di dediche, hanno contribuito più di chiunque altro alla mia formazione di fan dell’horror, finendo col proporsi come veri e propri padri putativi di Gargoyle. E’ dunque con grande orgoglio e con malcelata commozione che vi presento questo omaggio a loro dedicato, raccomandandovi di farvi parte dello stesso regalandovi e regalando a chiunque possa apprezzarlo il libro in questione: vedrete che costituirà una meravigliosa strenna per le prossime festività.>> 

Il volume ha la presentazione di Alfredo Castelli, contiene al centro e fuori testo, ben sedici pagine di foto degli attori, delle locandine dei vari film interpretati.

Gli autori:

Franco Pezzini (Torino, 1962), laureato in Diritto Canonico con la tesi Esorcismo e magia nel Diritto della Chiesa, è studioso dei rapporti tra letteratura, cinema e antropologia, con particolare attenzione agli aspetti mitico-religiosi. Tra i fondatori della rivista "L'Opera al Rosso", collabora a "L'Indice dei libri del mese", a "LN - Libri Nuovi" e al sito Carmillaonline (letteratura, immaginario e cultura d'opposizione). Ha pubblicato i saggi Cercando Carmilla. La leggenda della donna vampira (Ananke, 2000), e – insieme ad Arianna Conti, Le vampire. Crimini e misfatti delle succhiasangue da Carmilla a Van Helsing (Castelvecchi, 2005).  

Angelica Tintori (Milano, 1967), laureata al D.A.M.S. di Bologna dopo anni di frequentazione della Facoltà di Filosofia all'Università Cattolica di Milano. Lavora con il Museo Teatrale alla Scala nel 1995, ideando e curando la mostra "L'incantevole artificio - Il melodramma nel cinema";. Dal 1997 al 2004 è soggettista e sceneggiatore di Legs Weaver e Nathan Never per la Sergio Bonelli Editore. Pubblica il suo primo libro nel 2000 con la PuntoZero di Bologna: Michael Crichton - Medici, dinosauri & Co., mentre l'ultimo è C.S.I. Crime Scene Investigation per la collana I Telenauti (Delos Books) che ha anche curato. Ha scritto su varie testate, ultima delle quali Fiction TV, e collabora con alcune università; e festival letterari.

La “quarta”

Poche coppie dello schermo hanno influito tanto profondamente sull'immaginario collettivo quanto quella formata da Peter Cushing e Christopher Lee. Nel corso delle rispettive, lunghe carriere, i due attori si sono cimentati nei più svariati tipi d'interpretazione, ma la consacrazione a icone internazionali è avvenuta sul terreno dell'horror. A partire dai primi e ormai leggendari film in coppia per la Hammer, The Curse of Frankenstein (1957) e Dracula (1958), e via via di pellicola in pellicola, Cushing che muore nel '94, e Lee ancora oggi attivissimo a quasi novant'anni hanno saputo intessere un rapporto professionale e personale di profonda amicizia. Caratterialmente dissimili ma complementari: dotato di straordinario calore umano Cushing, aristocraticamente burbero e affettuoso Lee. Diversi per vissuto e ambizioni, e tuttavia accomunati da una tenacia che affiora nei rispettivi personaggi. Capaci di esprimere una comune britannicità anche nei frequenti ruoli stranieri o esotici. Entrambi eclettici e ricchi di doti artistiche (Cushing modellista, pittore, ornitologo; Lee cultore di storia, golfista, viaggiatore), questi Dioscuri della notte in transito incessante sullo schermo tra castelli e sepolcri rappresentano una testimonianza dello spessore professionale e personale che può star dietro a film etichettati come 'popolari'. Mai consumate in stereotipi, le maschere offerte da Cushing & Lee hanno spalancato all'Occidente del secondo Novecento una rinnovata galleria di mostri gotici. Con loro si è affermato un sofisticato sistema simbolico di enorme impatto sul pubblico ancora nell'età di Twilight, come del resto testimonia un diffuso e appassionato culto che corre tuttora sul web, a riconoscere nella storia di questo tandem un'appassionante epopea umana e cinematografica, ma insieme un capitolo fondamentale delle mitologie dell'uomo moderno.

Franco Pezzini, Angelica Tintori, Peter & Chris. I Dioscuri della notte (2010)

Gargoyle, collana Gargoyle Books 33, pagg. 410, euro 16,00

ISBN 978-88-89541-50-0