L'attesa sta per finire. Il momento della verità è alle porte, e come ogni "ritorno" che si rispetti, il chiacchiericcio telematico è già in fibrillazione tra chi eleva Drag me to Hell alla "Golden Age" di Raimi e chi, invece, lo spedirebbe nel girone dei film decadenti. Un file rouge di polemiche, punti di vista (antipatie?), protrattosi per due lunghi anni, ovvero da quando il copione arrivò tra le mani dei tipi di Latinoreviews.com, un sito dedito alle recensioni cartacee dei film in uscita che piazzò un bel C- (da una scala che va da A a D) alla prima bozza della sceneggiatura,  poi ridimensionata dai critici del South by Southwest Festival di Austin, piacevomente colpiti  dall'ossatura del film. La verità forse è nel mezzo, ma a noi non piace vendere la pelle dell'Orso prima ancora di averlo catturato, pertanto ai posteri ogni sentenza.

Chi fosse interessato ad approfondire l'argomento potrà trovare pane per i propri denti nello speciale pubblicato su questi lidi lo scorso maggio per tutti gli altri l'appuntamento con Drag me to Hell è per l'11 settembre e poi... tutti sul forum a commentare. 

Trama

Christine Brown (Alison Lohman) è un’ambiziosa agente di banca di Los Angeles. È fidanzanta con l'affascinante professor Clay Dalton (Justin Long) e nella sua vita tutto sembra funzionare alla grande, perlomeno finché la misteriosa Mrs. Ganush (Lorna Raver) arriva in banca per chiedere un prolungamento della scadenza sul suo prestito. Christine si trova davanti ad un bivio: seguire i suoi istinti e concedere alla donna la richiesta o negargliela per fare colpo sul suo capo, Mr. Jacks (David Paymer), ed ottenere una promozione. La ragazza finisce per scegliere la soluzione più vantaggiosa per la sua carriera, umiliando la signora Ganush e facendole perdere la casa. Per vendicarsi, la vecchietta scaglia contro Christine una potentissima maledizione, rendendole la vita un vero e proprio inferno. Perseguitata da uno spirito maligno e senza essere creduta dal fidanzato, la ragazza cercherà l’aiuto di un veggente di nome Rham Jas (Dileep Rao) per salvare la sua anima dalla dannazione eterna. Per aiutarla Rham cercherà disperatamente di invertire l'incantesimo lasciato contro Christine, ma mentre le forze del male si faranno strada freneticamente, Christine dovrà affrontare un nuovo dilemma: fin dove sarà disposta a spingersi pur di spezzare la maledizione?

Drag Me To... Home Video!

L'ultima, riuscita, fatica di Sam Raimi finalmente in vendita per la grande distribuzione home video, nei formati...

Francesco Spagnuolo, 12/01/2010

Drag me to hell

Jacopo Mungai, 15/09/2009

Drag Me To Hell - Intervista a Lorna Raver

Con l'intervista a Lorna Raver, la vecchietta spaventosa di Drag Me to Hell, chiudiamo lo speciale dedicato al nuovo...

Francesco Spagnuolo, 22/05/2009