E’ sugli scaffali delle librerie un volume che in copertina porta come autore un nome illustre nel campo della narrativa “vampiresca”. Il romanzo è intitolato Undead. Gli Immortali (Dracula. The Un-dead, 2009) e uno dei due autori è Dacre Stoker che è il pronipote del famoso Bram Stoker. Il volume inoltre porta la firma di Ian Holt, il secondo autore, grande appassionato di Dracula, storico, documentarista e sceneggiatore.

Il titolo che hanno scelto è proprio quello che in prima battuta diede Bram Stoker al suo romanzo, titolo che poi fu cambiato dall’editore in occasione della sua pubblicazione.

Questa storia è stata fortemente voluta da Ian Holt che, conosciuto Dacre Stoker, lo ha convinto a gettarsi nell’avventura. 

Insieme hanno convinto il resto dei componenti la famiglia Stoker, hanno fatto un lungo lavoro di ricerca, studiato gli appunti manoscritti e inediti dell’illustre antenato (un lavoro durato quasi sei anni) e poi hanno deciso di ambientare la storia nella Londra del 1912, l’anno in cui moriva nella stessa città Bram Stoker.

Nel romanzo troviamo tutti i personaggi che furono creati dal grande autore, dal dottore Jack Seward al professore Van Helsing, senza dimenticare Jonathan Harker e sua moglie Mina con l’aggiunte del giovane Quincey Harker di venticinque anni e figlio dei due.

Qualcuno sta uccidendo in maniera misteriosa varie persone e anche alcuni partecipanti alla famosa lotta contro i vampiri che culminò con la morte di Dracula, vengono uccisi.

Sembra che Dracula sia arrivato a Londra per colpire i suoi nemici. Invece chi lascia una scia di sangue è Elizabeth Bàthory affascinante contessa ungherese. E’ lei che uccide non solo per sete di sangue ma anche per vendicare la morte del conte Dracula.

I cacciatori di vampiri riprendono la caccia alla ricerca del misterioso vampiro che si aggira per le buie strade di Londra e a loro si unisce anche il giovane Quincey Harker, deciso anche lui a combattere il male, senza sapere che il “male” gli è molto vicino.

Indubbiamente gli autori di questo Dracula: The Un-dead  hanno centrato l’obiettivo di ricreare una atmosfera uguale a quella del primo Dracula descrivendo molto bene personaggi e una Londra del 1912.

Il volume è corredato da una interessante postfazione della professoressa emerita Elizabeth Miller riconosciuta come una massimo esperta di Dracula. Inoltre una corposa parte di “note degli autori” che a turno raccontano delle loro esperienze, come si sono conosciuti e come sono arrivati a scrivere questo romanzo.

Gli autori:

 

Dacre Stoker: di origine canadese ma da anni residente negli Stati Uniti, è il pronipote di Bram Stoker, il famoso autore. Campione mondiale di pentathlon e allenatore del team canadese di pentathlon alle Olimpiadi di Seul del 1988, vive nel South Carolina con la moglie e i loro due figli. Undead è il suo primo romanzo.

 

Ian Holt: è appassionato di Dracula fin da giovane, tanto che ha visitato la Transilvania e ha anche passato una notte tra le rovine dello storico castello di Dracula nella città di Poenari. Membro della “Transylvanian Society of Dracula”, vive a Long Island ed è storico, documentarista e sceneggiatore. Undead è il frutto di anni di ricerca sul mito dei vampiri e sulla figura di Dracula.

 

La quarta:

Londra, 1912. La morte improvvisa e sospetta del medico Jack Seward

Bram Stoker Awards® 2021: tutti i vincitori

Torna in presenza la cerimonia di premiazione per i Bram Stoker Awards

AZ, 21/05/2022

Intervista a Dacre Stoker

Horror Magazine ha intervistato per voi Dacre Stoker, diretto discendente dell'autore dell'iconico romanzo gotico...

Chiara Alivernini, 27/10/2016

Intervista a Dacre Stoker

Horror Magazine ha incontrato Dacre Stoker, diretto discendente di Bram

redazione, 27/10/2016