Il terzo film della cosiddetta 'trilogia della vendetta' del regista coreano Park Chan-wook, Lady Vendetta, potrebbe ritornare al cinema con nuove vesti.

La Denver & Delilah Films dell'attrice Charlize Theron, la CJ Entertainment e la Annapurna Pictures sarebbero già pronte per produrre questo reboot. Oltretutto la Theron, oltre che produrre il film, dovrebbe interpretare anche il ruolo della protagonista.

Il film originale uscì nel non molto lontano 2005, raccontando le vicende di una donna, Geum-ja, condannata per un omicidio che non ha commesso, ma per cui è costretta a confessare. La donna una volta uscita di prigione, dopo aver scontato 13 anni, inizia il suo cammino di vendetta per trovare e uccidere il vero responsabile.

La nuova sceneggiatura sarà curata da William Monahan, sceneggiatore tra i tanti di The Departed - Il bene e il male per Martin Scorsese (con cui vinse l'Oscar per la migliore sceneggiatura non originale) e del nuovo film di prossima uscita Sin City: A Dame To Kill For. "Sarà molto americano e una vera sorpresa per molti" ha dichiarato Monahan. "Park è un genio. E' come dire l'Everest degli adattamenti e dovrò davvero sputare sangue per riuscire a realizzarlo".

Come molti di voi sapranno, un altra rivisitazione all'occidentale del maestro coreano sta per arrivare sul grande schermo, infatti non manca molto all'uscita del remake di Old Boy per mano della Vertigo Entertainment con Josh Brolin, Samuel L. Jackson e Elizabeth Olsen.

Insomma Park Chan-wook sembra piacere molto a Hollywood in questi ultimi tempi.

Vi proponiamo il trailer dell'originale Lady Vendetta:

Mademoiselle: il film di Park Chan-Wook arriverà nelle sale italiane ad agosto

Pubblicati il trailer e il poster del thriller erotico di Park Chan-Wook

Ruggero Bosconero, 10/07/2019

Oldboy di Spike Lee

In uscita al cinema da Giovedì 5 dicembre...

redazione, 21/10/2013

Sin City: A Dame to Kill For posticipato

Il sequel del visionario Sin City, arriverà in ritardo di ben 14 mesi. Non se ne parla fino all'anno prossimo...

Alice Fiandri, 21/06/2013