Durante l’ultima puntata della seconda stagione di The Exorcist abbiamo visto il remake di una delle scene più spaventose della storia del cinema horror.

Ancora prima del debutto della seconda stagione dello show, il creatore Jeremy Slater aveva espresso il desiderio di rendere omaggio a L’esorcista III, film del 1990 diretto dallo stesso William Peter Blatty: “C’è una scena in L’esorcista III che ogni fan dell’horror conosce e ama – aveva dichiarato Slater all’inizio di quest’anno–. Stiamo pensando a come inserirla all’interno del nostro show. Vi dico solo che coinvolge un ospedale”.

Abbiamo dovuto aspettare il finale di stagione, ma Slater ha mantenuto la sua promessa.

Verso la fine del decimo episodio, dopo aver chiuso la trama principale, torniamo su padre Bennett che attacca la sua prima vittima, un’infermiera dell’ospedale. Questa la scena che richiama alla memoria l’indimenticabile sequenza contenuta in L’esorcista III.

In realtà l’omaggio al film di Blatty va oltre questa scena, l’assassino demoniaco dell’isola è infatti chiaramente ispirato a Gemini Killer, spirito maligno in grado di spostarsi da un corpo all’altro.