H2 - L'almanacco Horror Magazine a tema acqua & sovrannaturale chiude col botto ricevendo un riconoscimento di qualità da parte del Posto Nero, il blog di Alessandro Manzetti, l'attuale coordinatore italiano della Horror Writers Association

"Questo premio - afferma Spagnuolo, curatore dell'almanacco, - "è un riconoscimento importante, nonostante abbia deciso con l'editore di non proseguire ulteriormente con le uscite a causa del basso numero di vendite. Insomma, la rivista avrebbe meritato di più e pian pianino stavamo radunando sempre più personalità dagli States: articolisti e grandi firme; purtroppo così non sarà, nonostante l'almanacco abbia dimostrato di avere tutte le carte in regola per piacere ai lettori. Dedico questo riconoscimento a tutti coloro che hanno collaborato e ai nostri lettori. Spero che questa notizia faccia avvicinare più appassionati alla rivista. A ogni modo, in Delos di idee ne abbiamo sempre tante... perciò continuate a seguirci". 

Ma che cos'è esattamente il Premio Excellence?

"Più che come premio - scrive Alessandro MAnzetti - "Excellence va considerato come una menzione di eccellenza e di qualità per il lavoro svolto durante l'anno da artisti, autori, redazioni, sceneggiatori, editors, media, sia in Italia che all'estero. Non è stata  creata una giuria, proprio perché non si tratta di un premio tradizionale, Excellence è dunque direttamente attribuito dal  Posto Nero, in base ai criteri qualitativi molto mirati e caratteristici con i quali questo blog è nato e continua a portare avanti le proprie attività di divulgazione della cultura di genere, coinvolgendo i protagonisti del movimento horror nazionale e internazionale". 

La lista dei premiati vede tra i segnalati una moltitudine di categoria che trovate a questo link: postonero.blogspot.it/2012/04/excellence-2012-i-vincitori.html#more

Per quanto riguarda H2, ecco la motivazione data dal Posto Nero: 

L'Excellence 2012 per la categoria Rivista italiana va a H, l'Almanacco di Horror Magazine (Delos Books), un progetto editoriale curato da Francesco Spagnuolo. Il numero due di questa rivista, pubblicato nell'estate del 2011, è ricco di contenuti e contributi, che vengono tenuti insieme da una struttura editoriale tematica innovativa, anche per il formato "quaderno". Dalla pubblicazione del racconto The Lost di Sarah Langan alle interviste con i protagonisti dell'horror internazionale come Brian Keene, Joe Hill e Jonathan Maberry, dagli articoli di Danilo Arona e Gianfranco Manfredi alle incursioni del fumetto di Stefano Fantelli e Gianfranco Staltari, H si rivela un prodotto altamente qualitativo e completo.