Giungono voci che Ben Affleck (The Town, 2010, Gone Baby Gone, 2007) potrebbe essere il regista del nuovo progetto della Warner Bros. Pictures. Se fosse vero, il noto attore avrebbe l'opportunità di dirigere un film basato su una storia scaturita dal genio di Stephen King. Stiamo parlando del fantasy-horror post-apocalittico, The Stand (L'ombra dello scorpione, 1978).

Già negli anni ottanta George Romero (Dawn of the Dead, 1979) e la Warner avevano provato a realizzare l'adattamento del romanzo per il grande schermo e nel 1994 l'ABC produsse una miniserie ispirata alla storia. Oggi, finalmente, la grande opera di King si sta preparando per il cinema.

Più nello specifico, la trama del libro è ambientata in America, dove ormai la popolazione è stata decimata da un terribile virus. I superstiti si dividono in bande, alcune mosse da buone intenzioni, altre no. Le vicende riguardano il susseguirsi di scontri tra buoni e cattivi in una lunga ed estenuante lotta per la sopravvivenza. Si tratta del primo libro di King dove appare il personaggio di Randall Flagg, l'anti-eroe che poi verrà ripreso più avanti nella serie Torre Nera e ne Gli occhi del drago (1984).

Il progetto risulta essere una grande sfida, lo stesso King non è convinto dell'idea di convertire la sua lunga storia in una pellicola, secondo lo scrittore non si potrà che incorrere in un impoverimento. Toccherà ad Affleck dimostrare il contrario?