Narrativa, cinema e realtà hanno cominciato a fondersi sempre di più per mezzo dei documentari. Lo stesso fa Morgan Spurlock con il suo ultimo lavoro. Inquietante, disgustoso e terribilmente reale, il documentario Rats è stato proiettato in anteprima mondiale al Toronto International Film Festival nella sezione Midnight Madness.

La pellicola prende ispirazione dall’omonimo best seller di Robert Sullivan, questa la sinossi ufficiale:

Morgan Spurlock ha viaggiato in tutto il mondo per approfondire il complicato rapporto tra uomini e ratti. A New York, dove i topi popolano i parchi, i tunnel della metropolitana e le fognature; nelle risaie di Cambogia e Vietnam dove vengono catturati e venduti come cibo; attraverso le strade dell’India controllare dai Rat Killers; nella campagna inglese dove i terrier uccidono centinaia di ratti al giorno; all’interno di un laboratorio di New Orleans dove gli scienziati studiano come nei quartieri abbandonati i topi si moltiplichino più velocemente.

Prodotto da Warrior Poets in associazione con Submarine Deluxe e Discovery Channel, Rats sarà distribuito a partire dal 22 ottobre.