C’è un nuovo editore in edicola e si chiama Funfactory Entertainment. Pubblica molte riviste interessanti per gli amanti della letteratura, il cinema e la televisione di genere, da magazine dedicati a Sherlock Holmes a riviste di fantascienza che, come SciFiNow, possono aprirsi a più generi (è nata nata in Gran Bretagna nel 2007 come rivista di fantasy, fantascienza e horror). 96 pagine a colori, formato: 21 x 27,5 cm, uscirà mensilmente a partire da marzo e il primo numero conterrà uno speciale dedicato alla serie televisiva True Blood, tratta dai romanzi di Charlaine Harris, editi in Italia da Delos Books).

 

Ma fra svariate riviste di cinema e cartoon, l’uscita che maggiormente interesserà gli appassionati di horror sarà, a partire da marzo/aprile, la versione italiana della celeberrima Weird Tales: 80 pagine, bianco e nero + 4 cover colore, spillato, formato: 20 x 27 cm, si tratta della rivista letteraria di controcultura dedicata al fantasy, all’horror, a tutto ciò che è “bizzarro” fondata in America nel 1923. Weird Tales è stato ed è il punto di riferimento per tutti gli scrittori e gli appassionati del genere, da H. P. Lovecraft a Clark Ashton Smith, da Ray Bradbury a Richard Matheson, da Robert Bloch a Stephen King.

Nel primo numero, racconti di Tanith Lee, Michael Moorcock, Michael Bishop, Richard Howard e una recensione di Valerio Evangelisti. In più uno speciale sugli 85 anni della rivista e un’intervista a Neil Gaiman. In allegato alla rivista ci sarà il DVD Post Mortem, in cui Mick Garris (creatore di Masters of Horror) intervista le più importanti leggende del cinema horror contemporaneo, da John Carpenter a Frank Darabont, da Tobe Hooper a William Friedkin e Wes Craven.

La casa editrice pubblica anche un’altra rivista dedicata al mondo dell’oscuro, bimestrale: Dark (64 pagine a colori, formato: 21 x 27,5 cm). Nel numero 9 si parla di Breaking Dawn, quarto film della serie di Twilight, True Blood, The Walking Dead e The Gates. Ci sarà anche un dossier sugli esorcismi, comprensivo di un’intervista a Daniel Stamm, regista di L’ultimo esorcismo, e un reportage sullo Stiges 2010; più tante rubriche, poster e recensioni su libri, film e videogiochi e, infine, un contest che dà la possibilità di vincere libri del nostro genere preferito.