Il luogo: un’Europa un po’ America, un po’ museo e un po’ Terzo Mondo. Il tempo: un futuro che è già cominciato. E che è popolato di mostri. O forse no? Dopo un’intera storia di stragi di innocenti, l’umanità sembra aver finalmente superato la paura della diversità, ogni tipo di diversità. I mostri, da sempre nel sottosuolo, ora sono fra noi, allo scoperto, parte integrante del quotidiano. In questo gigantesco hinterland metaurbano di nebbie inquinanti e personalità borderline, tra possibile e impossibile, tra umani e non umani, si muove Abel, re degli zombi. Al suo fianco, una piccola zombi adottata da una coppia di umani. Nessuno è mai ritornato dalla grande tenebra in così tenera età. Indagando l’enigma, Abel viene risucchiato in un intrigo mostruoso (o forse fin troppo umano). Tra omicidi nell’ombra e rivelazioni crudeli, nel vortice dei paradossi di una società multi-tutto, Abel sarà costretto ad affrontare il cuore di tenebra che cela le sue stesse origini. Tutta la strada fino all’enigma terminale: umano, mostruoso… o entrambi?

Questa è la trama di Abel di Claudia Salvatori romanzo attualmente in edicola per la collana Epix e pubblicato da Mondadori.

All’interno del libro è anche presente il racconto Il Re dei Topi di Cristiana Astori.

Claudia Salvatori, scrittrice e sceneggiatrice, spazia dal thriller al giallo al noir con libri come Più tardi da Amelia (Premio Tedeschi), Sublime anima di donna (Premio Scerbanenco), La donna senza testa.

Nel campo dei comics ha invece sceneggiato fumetti come Nick Raider e Julia (Sergio Bonelli Editore) e ha colloborato con riviste come Lanciostory, Skorpio e L'Intrepido.

Dal suo romanzo Schiavo e padrona è stato tratto il film Amorestremo diretto da Maria Martinelli.