La notte più terrificante dell’anno richiede la lettura di una buona storia dell’orrore. Le candele, le maschere, il mistero che circonda la notte del 31 ottobre costruiscono l’atmosfera perfetta per farsi sorprendere dalla paura.

Di seguito una lista di 10 libri non banali, rigorosamente in ordine alfabetico per autore, adatti a trascorrere ore di terrore.

Libri di sangueClive Barker

Raccolta di 30 racconti divisa in sei volumi in cui si racconta il cambiamento, il sesso, l’assurdo, il contrasto tra l’apparire e l’essere, la morte, il sangue, il mostruoso. Il caos che piomba nelle vite degli uomini quasi mai come un nemico da combattere, ma come un’occasione di riscatto.

La faccia che deve morireRamsey Campbell

Il suo nome è Horrige e molte sono le cose orribili nella sua vita, a cominciare da una memoria così selettiva che gli permette di dimenticare quello che fa e la gente che odia a vista, e che improvvisamente scompare. Horrige dimentica persino chi uccide, e tutto questo a causa di una faccia terribile, di un’ossessione che non lo lascia in pace.

La corsa selvaticaRiccardo Coltri

Una masnada infernale, un corteo di demoni che si muovono nel buio: nell’Italia ottocentesca, una storia di stregoni, belve e contagi. In un’epoca oscura, una strana ricerca coinvolge un gruppo di agenti segreti dell’Esercito Regio formato da soldati, stregoni e medium. Qualcosa è arrivato, nelle vecchie contrade tra il lago e i monti. O, forse, è tornato.

Il vampiro del Sussex e altre storie soprannaturaliSir Arthur Conan Doyle

Oltre che il creatore del detective più famoso del mondo, Conan Doyle fu un eccellente narratore di storie dell’orrore, ispirate esplicitamente all’opera di Edgar Allan Poe, e pubblicò diverse storie di vampiri prima che il Dracula dell’amico Bram Stoker fissasse le regole del genere. Nove di queste sono raccolte in questo volume.

L’orrore e altre storie del soprannaturaleJohn B. Harwood

Harwood utilizza come toile de fond atmosfere tradizionali con dimore infestate e misteriose, stanze disabitate e insolite location quali le labirintiche gallerie di una miniera di sale. Il sentimento della paura viene declinato in una varietà di sfumature diverse con esiti non privi di una certa dose di ironia.

Tutti i raccontiH.P. Lovecraft

Tutta la potenza creativa di Howard Phillips Lovecraft si sprigiona da questo volume che ne raccoglie l’intera produzione. Oltre a tutti i capolavori sono infatti presenti anche gli scritti giovanili e quelli scritti in collaborazione. Viaggiando con la pura forza del pensiero attraverso e galassie, Lovecraft scopre quanto l’universo sia luogo di meraviglie e nello stesso tempo di totale mancanza di senso. Le forze cosmiche non sono maligne, sono leopardianamente indifferenti.

Il grande dio PanArthur Machen

Uno straordinario esperimento spalanca la porta dell’inconscio su una natura pagana e selvaggia, governata dal caprino dio Pan che semina un terrore osceno e arcano nella Londra di Jack lo  Squartatore. Un mondo mitico appena dimenticato, pronto a un appassionante risveglio.

Il leopardoJo Nesbø

Le prime vittime sono due donne. Ritrovate con ventiquattro ferite identiche in bocca. Morte soffocate nel loro sangue, dopo un’agonia atroce. Solo Harry Hole può risolvere il caso. Tra le vittime non c’è in apparenza alcun legame, ma l’uomo ne trova subito uno. Tutte hanno trascorso una notte in un isolato rifugio di montagna e ora qualcuno sta braccando gli ospiti di quella notte, uno per uno.

Trilogia goticaJoyce Carol Oates

Sette generazioni della famiglia Bellefleur sono riunite nella stessa dimora. Gideon Bellefleur, la moglie Leah, i tre figli dalle particolari doti psichiche sono l’epicentro della narrazione che riprende il costrutto classico della famiglia soprannaturale affiancandolo a elementi tipici dell’era moderna.

L’eterna notte dei BosconeroFlavio Santi

È notte. Siete in un paese straniero. Non siete nel vostro tempo. Un ambiguo personaggio vi avvicina in una locanda e inizia a raccontarvi una storia di indicibili orrori, di mefitici miasmi e di presenze demoniache. E, più di tutto, voi siete J.W. Goethe. In quella misteriosa e appassionante vicenda di sangue sparso e teste mozzate tutto può essere vero e tutto può essere falso.